Trieste ARteDEN e città

Multi-etnicità : Andando su e giù per Cina, Giappone, ed Europa, ho cominciato a provare sempre più simpatia verso ciò che è etnico. Mi spiego meglio. Penso che la storia che ogni linga, cultura e tratto somatico, siano un patrimonio inestimabile.

Questo sentimento nasce non solo per rispetto e interesse per coloro che sono differenti da me, ma anche per i grandi spunti di riflessione che ci trasmettono.  L’Italia è multi-etnica. Lo è storicamente, ed è una cosa reale. Basta pensare al nord d’Italia, dove minoranze zingare autoctone, di slavi, ladini,ecc., hanno popolato valli e montagne. Trieste, oltre a confermare questa realtà, è anche molto interessante. Basta fare quattro passi per la città per avere  l’impressione di stare in Italia, un Italia “quasi” veneta oserei dire, e un istante dopo di trovarsi all’estero. Il punto è che la famosa frontiera non è una linea, tanto meno un cartello stradale (magari scritto in bilingue), ma è fatto di persone. [Il solito concetto di Paese=organismo]

Le persone per definizione sono orgogliose e nella loro integrità meritano di essere rispettate, e questo credo essere un concetto universale, nel bene e nel male. -ARteDEN : Copio pari pari quello che c’è scritto nel deplian dell’evento. Si tratta di un :

“Workshop internazionale […] Arteden-settimana internazionale d’arte, evento che pone l’accento sull’incontro tra gli artisti appartenenti a gruppi etnici minoritari e maggioritari, vede quest’anno la sua settima edizione. Quest’anno […] vuole valorizzare maggiormente gli artisti sloveni provenienti dall’Italia[…]”.

-Trieste e dintorni : -Museo D’Arte Orientale di Trieste : Uno dei musei più belli, completi e interessanti sull’arte orientale che abbia mai visto fin ora è destinato a chiudere. “Istituito dal Comune di Trieste e inaugurato”,soltanto,” l’8 marzo 2001”. Tra gli aspetti più importanti vi sono non soltanto reperti di arte Gandhara, cinesi e giapponesi, ma anche moltissime testimonianze di viaggiatori del Nord Italia che a metà Ottocento si sono recati in Estremo Oriente.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s